Hotel Inntalerhof

Hotel InntalerhofLa storia dell’albergo

La storia dell’albergo

Tutto è cominciato con Adamo…

…che nella fattoria “Adamhof” di allora praticava esclusivamente agricoltura ed alpicoltura. Le tre generazioni successive hanno ricostruito ed ampliato la fattoria che pian piano si è trasformata in una struttura ricettiva. Sono stati Gilbert ed Olga Neuner, i genitori della famiglia attuale che gestisce l’albergo, che nel 1960 hanno trasformato la struttura con molto coraggio ed abilità in un albergo a quattro stelle . Nel corso degli anni, l’attività è cresciuta, sono state aggiunte, ampliate e restaurate delle parti. Gli ultimi anni, la case è stata aggiornata secondo gli ultimi standard tecnici, molte tendenze sono state realizzate e così esauditi i desideri dei nostri ospiti.

Personaggi celebri

Alcuni storici dell’arte sono convinti che la vista da Mösern sulla valle dell’Inn sia rappresentata sullo sfondo dell’autoritratto di Albrecht Dürer dell’anno 1497 che oggi è esposto nel Museo del Prado. Probabilmente passò dal nostro piccolo villaggio durante il suo viaggio in Italia. Anche J. W. von Goethe attraversò Mösern quando si recò nel sud. Richard von Weizäcker si ricorda volentieri nella sua biografia di un bagno rinfrescante nell’estate nel lago di Mösern. Nel 1997, in occasione del 25° anniversario dell’ARGE Alp, la Campana della Pace è stata collocata  nelle immediate adiacenze dell’albergo. L’ARGE Alp fu fondata all’epoca nell’Inntaler Hof. La Campana della Pace suona ogni giorno alle 17.00 per la pace ed il buon vicinato nell’arco alpino.